U megliu elencu di poesie di futurisimu ricunnisciute

E puesie futuriste eranu quelle spressioni letterarie publicate à u principiu di u seculu scorsu, specificamente in u 1909, quandu u so fundatore (Filippu Tomasso Marinetti) hà publicatu u manifestu u 20 di ferraghju in u giurnale "Le Figaro" chì circulava in a cità di Parigi.

Stu muvimentu caratterizava e sfarente spressioni artistiche di l'epica, cumprese a puesia, per via di l'inclusione di novi modi di scrittura è altri elementi distintivi. Tra d'elli hè pussibule truvà l'esaltazione di l'uriginalità, temi futuristi o attualità per quellu tempu, usu di culori brillanti, frà altri.

Cumpilazione di i migliori puemi di futurisimu

Stu muvimentu, creatu da zero, hà permessu l'inclusione di tecniche è mudelli novi chì anu cambiatu i principii artistichi di l'epica (alcuni d'elli sò sempre aduprati oghje) è hà ancu apertu a strada à altri muvimenti o currenti emerguti in u XXu seculu.

Frà i pueti di u futrismu si pò truvà u fundatore Filippo Tommaso Marinetti, Valdímir Mayakovski, Giovanni Papini, Joan Salvat-Papasseit, Giuseppe Ungaretti è assai altri; da quale straziaremu alcuni di i so migliori travagli per sta compilazione.

1. "Hug You" di Filippu Tomasso Marinetti

Quand'elli m'anu dettu chì site andatu
Induve ùn gira micca
A prima cosa chì mi dispiace era di ùn avè ti abbracciatu più volte
Parechji altri
Parechje più volte parechje altre
A morte vi hà pigliatu è m'hà lasciatu
Ghjustu
Ghjustu
Cusì mortu ancu eiu
Hè curiosa,
Quandu qualchissia hè persa da u circulu di u putere
Ciò ci lega à a vita
Questa rotonda induve solu quattru si adattanu,
Ddu circhiu,
Simu attaccati da rimproveri (vani)
Gioie
Di u teatru
Chì ghjè a tana
Per fratelli
È una vergogna, una vergogna chì ùn si mette micca dentru
Unu
È una vergogna, una vergogna chì ci annega
Hè curiosa,
Quandu a vostra vita si trasforma in prima è dopu,
À l'esternu pare u listessu
Dentru si rompe in dui
È unu di elli
È unu di elli
Si piatta addurmintatu in u to pettu
In u to pettu
Cum'è un lettu
È hè per sempre è sempre
Nunda più
In a vita
Caru
A vita
Chì tristezza per ùn esse capace
Invechjate
Incù tè.

2. "Nanzu à u sinemà" - Wilhelm Apollinaire de Kostrowitsky

È dopu stu dopu meziornu andaremu
À u Cinema

L'Artisti di Avà
Ùn sò più quelli chì cultivanu e Belle Arti
Ùn sò micca quelli chì trattanu l'art
Arte puetica o musicale
L'artisti sò l'attori è l'attrici

Se eramu artisti
Ùn diceremu micca cinema
Diceremu u sinemà

Ma sì eramu vechji prufessori di pruvincia
Ùn diceremu micca sinemà o sinemà
Ma cinematografu

U mo Diu, duvete ancu avè un bon gustu.

 3. "Late to this world" di Iventh Guadalupe Acosta

Eru in ritardu in stu mondu
Sò venutu à sta vita troppu tardi
Avaria vulsutu nasce
è vene à sta vita parechji anni nanzu

Bonu per vive un seculu fà
seria statu eccitante.
Ùn ci hè statu nè deforestazione nè inquinamentu
Ci era acqua pura è abbundante.
L'aria era pulita è fresca
I picculi acelli cantavanu incessantemente,
Mi sarebbe piaciutu tantu di vedeli cantà

Perchè ùn sò micca natu prima
Hè a mo grande curiosità,
Mi piacerebbe tantu di vede chì u pianeta splende
È micca cume tuttu sia in una tempesta avà

4. «Induve hè u to amore» di Andrea milena soto

U celu nantu à u focu anima ferita
rughju di mondu distruttu
Induve hè u vostru amore.

In u mo corpu spaccatu
quellu clamoru di u mondu
mancante
induve hè u to amore.

Solu prati sulfurosi
Vulcani rovesciati
omi pelle.

Ùn ci hè amore in e cennere
amore in fuga in fretta
solu induve hè u to amore

5. "Chì ci accade?" da Fatima Castillo

Vivemu in un mondu indiferente
femu qualcosa di male
distrughemu l'armunia naturale,
u mondu si dirige versu a so fine.

Se ùn femu micca qualcosa per migliurà.
Serà a fine di a nostra esistenza
ci serà a morte è a distruzzione eterna,
a ghjente ùn si rende contu

6. "Ehi" di Vladimir Mayakovski

Ehi;
si accendenu
l'astri
hè perchè qualcunu ne hà bisognu. verità?
Hè chì qualcunu li voli esse,
hè chì qualcunu chjama quelle perle sputiche.
Sibilanti
trà timpesta di polvera à meziornu
penetrate finu à Diu,
Avia paura di ritardà
chianci,
li basgia a manu carnale,
implora
ch'elli mettenu una stella senza falla
juraru
ch'ellu ùn suppurterà stu turmentu inestellariu.
E dopu
hè inchietu
ancu s'ellu pare calmu.
Dì à qualchissia:
Avà ùn site micca male, eh?
Di chì ùn hai più paura?
Ehi, si accende
l'astri
hè perchè qualcunu ne hà bisognu?
Hè indispensabile
chì ogni notte
sopra i tetti
cresce
ancu s'ella hè una sola stella.

Quessi eranu i puemi di futurisimu chì avemu compilatu, cusì speremu ch'elli sianu stati abbastanza boni per quelle persone chì amanu u muvimentu; di listessa manera chè per quelli chì ùn u cunnuscianu.


U cuntenutu di l'articulu aderisce à i nostri principii di etica edituriale. Per signalà un errore cliccate quì.

Sianu the first to comment

Lasciate u vostru cummentariu

U vostru indirizzu email ùn esse publicatu.

  1. Responsabile di i dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopu di i dati: Cuntrolla SPAM, gestione di cumenti.
  3. Legitimazione: U vostru accunsentu
  4. Cumunicazione di i dati: I dati ùn seranu micca cumunicati à terzi, eccettu per obbligazione legale.
  5. Archiviazione di dati: Base di dati ospitata da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: In ogni mumentu pudete limità, recuperà è cancellà e vostre informazioni.