Frequenza respiratoria: cos'è, caratteristiche, come viene misurata e disturbi

Viene chiamata la frequenza respiratoria numero di respiri che un individuo prende in un dato periodo di tempo, di solito è quantificato in minuti.  

Abbiamo deciso di raccogliere tutte le informazioni che meriti di sapere su questa fondamentale funzione del corpo, così puoi imparare molto di più sulla frequenza respiratoria, su come misurarla e su alcuni disturbi anormali che possono verificarsi.

Qual è la frequenza respiratoria?

Si chiama sì al numero o alla quantità di respiri che una persona ha al minuto, si riferisce anche al numero di respiri che un essere vivente ha in un certo periodo di tempo.

Questa frequenza genera movimenti ritmici, tra respirazione ed espirazione. La respirazione è intesa come l'azione di inspirare aria attraverso le narici e l'espirazione è l'intero processo del viaggio aereo nel corpo fino al momento dell'espirazione.

Una frequenza respiratoria relativamente normale non dovrebbe presentare anomalie come agitazione, affaticamento e difficoltà durante l'inspirazione o l'espirazione, questo deve essere entro il lasso di tempo stabilito per una frequenza sana.

Di solito è espresso in intervalli di esattamente un minuto, in cui l'essere deve avere tra 12 e 16 respiri.

Questa frequenza è comandato dal sistema nervosoQuando è affetto da disturbi del sonno, stress, stanchezza, irritabilità e qualsiasi altra condizione nervosa, la respirazione della persona può subire grandi squilibri, a volte diventano fatali se non vengono controllati in tempo.

Nello stesso ordine di idee, la frequenza respiratoria è un'azione fondamentale per rilevare i segni vitali della persona: questo influenza le cure ed i controlli medici o eventuali incidenti.

Inoltre, attraverso questo segno vitale si può studiare una persona psicologicamente stabile, a volte, le persone non sono consapevoli del ruolo fondamentale che questa esigenza gioca nella loro vita, una persona psicologicamente stabile tende a prestare attenzione a questo tipo di sottigliezza, prenditi cura del tuo sistema respiratorio come la cosa più importante nella tua vita.

Ciò significa che le persone con un'intelligenza emotiva molto superiore a quella del cittadino medio, possono allungare la loro vita grazie alle cure che danno alla loro frequenza respiratoria.

Caratteristiche in base all'età

Nei neonati, possono essere 44 respiri al minuto, questo è dovuto all'acclimatazione che il bambino ha con il nuova esperienza di respirazione, direttamente correlato alle dimensioni dei tuoi polmoni.

Succede anche nei bambini di età compresa tra 1 e 6 anni, i loro organi sono ancora in fase di maturazione e la frequenza respiratoria tende a continuare ad essere un po 'accelerata per la loro età: dai 18 ai 36 respiri al minuto.

Per quelli nella fase pre-adolescenziale, hanno tra i 20 ei 30 respiri al minuto, gli adolescenti di età compresa tra i 16 ei 20 anni hanno tra i 18 ei 26 respiri al minuto.

La maturità dei polmoni raggiunge l'età adulta, a partire dai 30 anni circa, dove la frequenza respiratoria può raggiungere i 10-20 respiri al minuto, in questa fase della vita il sistema respiratorio opera già con minor sforzo, per supposti fattori di dipendenza come le sigarette. influenzare il corretto funzionamento della respirazione.

Negli anziani, la respirazione varia tra i 15 ei 28 respiri al minuto, tutto dipende da come conduci la tua vita e se metti in atto abitudini sane.

Come viene misurata la frequenza respiratoria?

Deve essere misurato nei periodi di riposo della persona, per misurarlo manualmente, ogni respiro deve essere contato insieme agli istanti in cui il torace si alza.

Se viene misurato con strumenti tecnologici, può essere fatto con un sensore ottico che misura la frequenza respiratoria, Questo tipo di strumento viene solitamente utilizzato per i pazienti che sono sotto osservazione medica.

È necessario tenere presente che la respirazione può essere influenzata nei giorni in cui il paziente presenta sintomi di febbre, malessere e infezione.

Disturbi della frequenza anormale

La persona può essere guidata secondo le normali tabelle di frequenza respiratoria, cioè a seconda dell'età della persona, è possibile stimare quale dovrebbe essere la sua frequenza respiratoria e quali fattori dovrebbero essere presi in considerazione per effettuare uno studio più personalizzato, come, ad esempio, alcune malattie ereditarie, l'ambiente in cui si trova e persino qualsiasi condizione cardiaca.

Tachipnea

A differenza dell'iperventilazione e dell'iperpnea, è il disturbo della frequenza cardiaca anormale che causa la persona respira sempre più velocemente, Di solito si verifica negli adulti e negli anziani, quando hanno un'infezione polmonare, stress o fattori genetici.

Questo tipo di respirazione è veloce e profonda, motivo per cui a volte può essere differenziato dall'iperpnea, che è un disturbo della respirazione veloce ma molto più superficiale, quindi, meno doloroso della tachipnea.

Alcuni sintomi visibili di questo disturbo anormale possono essere vertigini, visione offuscata e una sensazione di formicolio nel corpo.

Nelle donne in gravidanza, in generale, di solito si manifesta grazie allo stress e alla grande quantità di dolore a cui è sottoposta la donna.

In altri casi, questa condizione può essere un sintomo di avvelenamento da monossido di carbonio, il sistema respiratorio è costretto a espellere tutte le tossine dannose dal corpo, quindi accelera la respirazione della persona per evitare gravi danni cellulari e possibile morte.

bradipnea

All'altro estremo abbiamo la bradipnea, che è una frequenza respiratoria molto bassa, questa può essere molto più mortale della tachipnea, poiché in circostanze estreme, può essere un sintomo della perdita dei segni vitali della persona.

Si può fare un confronto tra la tabella precedentemente rialzata sulla frequenza respiratoria normale in base all'età delle persone e la bradipnea, che nel suo aspetto riduce di due volte le prestazioni dell'apparato respiratorio.

Tra i sintomi di questa condizione ci sono: vertigini, svenimenti, nausea, forte dolore al petto e perdita temporanea della vista.

Altre malattie come l'ipertensione e l'ipertiroidismo possono causare bradipnea, alcune malattie cardiache, debolezza nei tessuti cardiaci, a causa di attacchi di cuore o dell'età del paziente.

In tutti i casi è estremamente importante che la persona si rechi dallo specialista in modo che possa fornire ossigeno e possa regolare la frequenza respiratoria.

Raccomandazioni da considerare

È importante sottolineare che queste raccomandazioni sono esposte a tutto il pubblico:

  • Assicurati di vedere spesso il tuo medico: non aspettare un sintomo di una frequenza respiratoria anormale per preoccuparti della tua salute. Al contrario, sii responsabile del tuo sistema respiratorio e monitora la tua respirazione su base mensile, che alla fine non richiederà molto tempo.
  • Evita i vizi: Come le sigarette, il tabacco e altri inquinanti polmonari, ricorda che la respirazione è vitale per ogni essere e, se non te ne prendi cura, può avere gravi conseguenze a lungo termine.

Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.