5 consigli per migliorare la tua pratica di meditazione [e vivere meglio]

Per ascoltare il nostro corpo dobbiamo mettere a tacere i nostri pensieri.

Prima di andare con i 5 consigli per migliorare la pratica della meditazione, vorrei che vedessi questo video di Matthieu Ricard in cui parla della meditazione e di come possiamo incorporarla nella nostra vita quotidiana.

Il video inizia con una breve didattica che ci lascia con un'ottima morale che racchiude quella che è l'essenza della meditazione:

È stato dimostrato che una mente stanca, invischiata nei propri pensieri, tende a mangiare e bere troppo. Quando la nostra mente non è riposata, l'amigdala viene attivata nel nostro cervello il 60% in più del solito, quindi il cervello reagisce costantemente a qualsiasi stimolo come se fosse una vera minaccia. Inoltre il fatto di essere nervosi, di fronte a tanti pensieri negativi, ci spinge a liberarci mangiando e utilizzando sostanze che ci tolgono immediatamente da quello stato di ansia.

meditacion

Pratica la meditazione. È fondamentale. Una volta goduto, non può più essere abbandonato ei benefici sono immediati ".
Dalai Lama

Non calmare la nostra mente può portare a problemi di salute.

Con pratica di meditazione noi abbassare il nostro livello di ansia e sentirsi soddisfatti di noi stessi.

La meditazione è attenzione all'addestramento. È essere attenti a ciò che sta accadendo dentro di noi, così come un modo per focalizzare il pensiero e l'attenzione su quelle cose che stiamo facendo in un dato momento. La meditazione ci aiuta a rimanere centrati, indipendentemente da ciò che sta accadendo, ma non è per aiutarci a evitare di provare dolore o disagio, ma per sperimentare e accettare ciò che sta accadendo in quel momento e passare alla situazione successiva con calma e chiarezza.

Sedersi e osservare ciò che accade dentro di noi è qualcosa che nessuno ci ha insegnato e che può anche sembrare una cosa strana, ma in realtà È una pratica che ci aiuta a vedere come la nostra giornata è piena di conversazioni mentali che continuano senza interruzioni, la maggior parte di loro inutili perché non ci portano ad alcuna azione o chiarimento di alcun tipo.

Mentre ti siedi per meditare, ti rendi conto della quantità di stimoli che appaiono nella tua attenzione: stanchezza, sonnolenza, sensazioni fisiche, dubbi nel pensiero, commenti incessanti, ecc. Ma invece di lottare contro tutti questi stimoli, quello che facciamo è prendere coscienza della loro presenza e lasciarli essere. Le distrazioni saranno sempre presenti ma con la pratica della meditazione impareremo a lasciarle andare.

Questa consapevolezza delle distrazioni è il primo passo quando si inizia a praticare.

qui 5 consigli per migliorare la tua pratica di meditazione:

1. Concediti del tempo durante il giorno per praticare la meditazione. Quando ti si addice di più, dedica i minuti che decidi a coltivare uno spazio che fa per te. Generando quello spazio, mostri rispetto per la pratica e prepari la tua mente a farlo.

2. Medita in un luogo dove ti senti a tuo agio. Un luogo di calma e silenzio. Può essere ovunque, ma cerca di renderlo uno spazio in cui non sarai distratto.

3. Concediti il ​​tempo per realizzare come ti senti dopo aver fatto la pratica. Nota i tuoi cambiamenti fisici e il tuo respiro più calmo. Puoi sentire come eri prima della pratica e come ti senti dopo, puoi persino realizzare uno stato che avevi prima e che dopo la pratica non hai.

Rendersi conto nella tua giornata di come la pratica ti sta influenzando, se sei più calmo o se la sensazione di stress che percepisci è minore, può motivarti a continuare a praticare.

4. Durante la pratica concentrati su te stesso, non pensare al lavoro o ai tuoi problemi. Prendi quel momento per te stesso e ascolta ciò che è dentro di te al di là dei tuoi commenti mentali.

5. La respirazione è molto importante nella pratica della meditazione. Ponendo momentaneamente la nostra attenzione sul nostro respiro, il focus si sposta e ci posizioniamo automaticamente nel momento presente.

Il respiro è anche uno strumento ideale per calmare la mente. Una volta che ti senti a tuo agio con la consapevolezza sul tuo respiro, la meditazione diventa molto più facile e più piacevole.

Quando sviluppi la capacità di metterti in uno stato di mindfulness puoi portare questo stato in tutti i momenti della tua vita quotidiana, e con questo darti la possibilità di farlo dare risposte elaborate alle situazioni piuttosto che reagire automaticamente ad esse.

Alvaro Gomez Articolo scritto da Álvaro Gómez. Maggiori informazioni su Álvaro qui


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.